Ransomware as a Service – RaaS: La Minaccia Emergente del Business Criminale Digitale

Il Ransomware as a Service – RaaS è emerso sempre più come un’innovativa e preoccupante modalità di attacco. La tendenza è ormai assodata nel settore del cyber crime, ed è quella di condividere portali dove personalizzare e lanciare attacchi verso obiettivi specifici. Questo è il mondo delle piattaforme ransomware as a service.

Questo articolo esplora cos’è il modello RaaS, come funziona, quali implicazioni ha per la sicurezza informatica globale e come fronteggiarli.

Cos’è il Ransomware as a Service?

Il Ransomware as a Service, spesso abbreviato in RaaS, è un modello di business criminale in cui i creatori di ransomware mettono a disposizione la propria piattaforma di malware a terzi in cambio di una quota dei ricavi generati dalle vittime.

In pratica, il RaaS opera come un servizio “affitta ransomware” e consente a individui con scarse competenze tecniche di avviare attacchi di ransomware contro obiettivi selezionati.

Ecco che in questo modo gli hacker più sofisticati, non sfruttano più il guadagno derivante dal riscatto post attacco, creano un vero e proprio business criminale digitale vendendo tool sul dark web. É proprio in questa nuova prospettiva di guadagno criminale che nasce il modello RaaS.

Il RaaS, infatti, è definibile come una “strategia imprenditoriale” che include un nuovo soggetto nel processo classico dell’attacco informatico ed in cuisi configurano due tipologie di criminali informatici.

Da una parte, ci sono le classiche organizzazioni di sviluppatori di malware con le competenze tecniche per scrivere il codice malevolo.

Dall’altra una platea di nuovi soggettisenza competenze tecniche necessarie per creare un malware, che si affilieranno all’organizzazione criminale e si occuperanno di individuare gli obbiettivi e gli strumenti per la distribuzione del ransomware. Questo scambio di servizio criminale avviene sul Dark Web.

Come funziona il Ransomware as a Service?

I franchisor, cioè i creatori del ransomware, sviluppano il malware e forniscono il kit di strumenti completo ai franchisee, coloro che utilizzano il ransomware. Questi strumenti includono il codice del malware, i meccanismi di cifratura, i metodi di pagamento (come le criptovalute) e, in alcuni casi, il supporto tecnico.

I franchisee sono responsabili della diffusione del ransomware attraverso varie tecniche, tra cui phishing, exploit di vulnerabilità e social engineering. Una volta che il malware infetta il sistema della vittima, inizierà a cifrare i file, impedendo loro di accedere ai propri dati.

Dopo aver criptato i dati, il ransomware mostrerà una richiesta di riscatto sullo schermo della vittima, spesso accompagnata da istruzioni su come effettuare il pagamento per ottenere la chiave di decrittazione.

Il franchisee, con l’appoggio dei creatori del ransomware, raccoglierà i pagamenti dalle vittime e dividerà i proventi con i franchisor secondo gli accordi stabiliti.

Le implicazioni del RaaS per la sicurezza informatica

L’emergere del Ransomware as a Service ha portato a un aumento esponenziale degli attacchi di ransomware in tutto il mondo. Prima di questa modalità, solo gruppi di criminali informatici altamente sofisticati erano in grado di sviluppare e lanciare attacchi di ransomware. Ora, con il RaaS, anche individui meno esperti possono partecipare a questa pericolosa attività.

Le conseguenze di tali attacchi sono devastanti per le vittime. Le organizzazioni possono subire interruzioni delle attività, perdite finanziarie, danni alla reputazione e rischi per la sicurezza dei dati sensibili. Anche gli utenti singoli possono subire gravi perdite di dati personali e finanziari.

Inoltre, il RaaS ha reso i gruppi di ransomware più difficili da individuare e contrastare. La natura decentralizzata delle operazioni rende complicato identificare gli autori reali degli attacchi e i responsabili delle reti di distribuzione.

Tutto questo rende la lotta contro il ransomware un compito ancora più arduo per le forze dell’ordine e gli esperti di sicurezza informatica.

Come si fronteggia il ransomware as a service

Il fronteggiamento del Ransomware as a Service (RaaS) è una sfida complessa, richiede un approccio multifocale e coordinato.

Di seguito alcune strategie e misure che possono essere adottate per mitigare il rischio e ridurre l’impatto del RaaS:
  1. Sensibilizzazione e formazione: Educazione e formazione del personale sono fondamentali per prevenire gli attacchi di ransomware. Le persone devono essere consapevoli dei rischi, delle tattiche di phishing e delle pratiche di sicurezza informatica per evitare di cadere in trappole informatiche.
  2. Aggiornamenti e patch: Assicurarsi che i sistemi operativi, i software e le applicazioni siano sempre aggiornati con le ultime patch di sicurezza per correggere le vulnerabilità note. I ransomware spesso sfruttano falle di sicurezza presenti in software obsoleti.
  3. Soluzioni di sicurezza avanzate: Implementare soluzioni di sicurezza avanzate, ovvero non solo software antivirus e antimalware, firewall e sistemi di rilevamento delle intrusioni (IDS) ma anche sistemi di prevenzione delle intrusioni. Questi strumenti possono aiutare a identificare e bloccare l’attività del ransomware.
  4. Backup regolari e sicuri: Eseguire backup regolari dei dati importanti e mantenerli al di fuori del normale ambiente di lavoro (ad esempio, su dispositivi di archiviazione offline). I backup possono essere utilizzati per ripristinare i dati in caso di attacco di ransomware, riducendo così la necessità di pagare il riscatto.
  5. Filtraggio del traffico web e delle e-mail: Implementare filtri per il traffico web e le e-mail per bloccare i siti Web e gli allegati sospetti che potrebbero contenere ransomware o link malevoli.
  6. Controllo degli accessi e privilegi: Limitare gli accessi e i privilegi degli utenti solo a ciò che è strettamente necessario per svolgere il loro lavoro. Questa pratica riduce le opportunità per gli attaccanti di muoversi lateralmente all’interno delle reti e diffondere il ransomware.
  7. Monitoraggio e rilevamento: Utilizzare sistemi di monitoraggio e rilevamento avanzati per identificare comportamenti anomali e segnali di attacchi ransomware in tempo reale. La tempestiva individuazione è fondamentale per rispondere rapidamente e limitare i danni. In questo può aiutarti Cerbeyra.

Fronteggiare il RaaS con Cerbeyra

Fronteggiare il Ransomware as a Service richiede una combinazione di tecnologie di sicurezza avanzate, prassi di buona sicurezza informatica e una risposta tempestiva agli incidenti.

Ma la verità è che la prevenzione e la proattività sono fondamentali per proteggere le organizzazioni da questa pericolosa minaccia.

Per prevenire attacchi sempre più sofisticati diventa fondamentale effettuare delle analisi informatiche specifiche e predittive con l’uso di strumenti di cyber threat intelligence.

La Piattaforma di cyber threat intelligence Cerbeyra, è una piattaforma totalmente italiana, creata per analizzare e prevenire potenziali minacce alla sicurezza delle informazioni all’interno e all’esterno di un’organizzazione.

Uno degli obiettivi principali di Cerbeyra è il monitoraggio a 360 gradi del rischio cyber, valuta le potenziali criticità informatiche, le vulnerabilità dell’infrastruttura IT e la conformità con gli aspetti normativi.

Questo lo fa combinando insieme due funzioni principali di cybersecurity: vulnerability assessment e threat intelligence.

Il vantaggio chiave di  Cerbeyra è che automatizza e semplifica quelle attività che solitamente sono svolte da personale altamente tecnico manualmente.

Conclusione

Il Ransomware as a Service rappresenta una delle più grandi minacce emergenti per la sicurezza informatica globale.

Con la sua natura accessibile e decentralizzata, il RaaS consente a una vasta gamma di criminali informatici di entrare nel mercato del ransomware, con gravi conseguenze per le vittime.

La comunità della sicurezza informatica e le istituzioni governative devono unire le forze per contrastare questa minaccia e proteggere utenti e organizzazioni da danni futuri.