sicurezza informatica e festività

Sicurezza Informatica e festività: Best Practice e Consigli per Mantenere la cyber security aziendale

Nel periodo natalizio, mentre dilaga un atmosfera festosa, è vitale mantenere la consapevolezza della sicurezza informatica. Gli attacchi cibernetici tendono ad aumentare durante le festività, proprio quando la nostra attenzione potrebbe essere rivolta altrove.

In particolare per le aziende, quello delle feste è anche un momento in cui la sicurezza informatica è sotto la lente d’ingrandimento degli hacker

Durante questo periodo, è essenziale adottare misure rigorose per proteggere i dati sensibili e garantire la sicurezza informatica aziendale. In questo articolo elencheremo alcune best practice per affrontare questa sfida in modo proattivo.

Gli attacchi informatici più frequenti durante le festività

Come detto sopra, nel periodo festivo, diversi tipi di attacchi informatici diventano più comuni, approfittando della frenesia delle persone e della maggiore attività online. Ecco di seguito alcuni degli attacchi che si sono verificati più frequentemente durante le festività:

  1. Phishing: Gli attacchi di phishing aumentano durante le festività, con email ed SMS che sembrano provenire da aziende di consegna, negozi online o istituti finanziari. Tentano di indurre le persone a cliccare su link malevoli o a condividere informazioni personali o finanziarie.
  2. Ransomware: Durante le festività, le aziende potrebbero essere più vulnerabili agli attacchi ransomware. Gli hacker cercano di bloccare l’accesso ai dati aziendali critici e richiedono un riscatto per ripristinarli, sfruttando la necessità di continuità operativa durante questo periodo.
  3. Malware nei Regali Digitali: Con la diffusione di regali digitali come carte regalo elettroniche o software scaricabile, gli hacker potrebbero infiltrare malware o virus nei file apparentemente innocui, sfruttando l’entusiasmo delle persone per i regali.
  4. Attacchi Mirati sulle Transazioni Online: Durante le festività, quando le persone fanno più acquisti online, gli attacchi mirati possono verificarsi con maggior frequenza. Gli hacker cercano di intercettare le informazioni di pagamento o di compromettere i siti di e-commerce per rubare dati sensibili.
  5. Social Engineering: Approcci di ingegneria sociale, in cui gli hacker manipolano le persone per ottenere informazioni sensibili, sono più comuni. Ad esempio, potrebbero fingere di essere amici o familiari online per ottenere accesso a dati personali o aziendali.
  6. Attacchi contro Dispositivi Smart: Con l’aumento dei regali tecnologici durante le festività, dispositivi IoT come smart TV, telecamere di sicurezza o assistenti vocali potrebbero diventare bersagli di attacchi mirati.
  7. Distributed Denial-of-Service (DDoS): Durante periodi di picco di traffico online, gli attacchi DDoS mirati a sovraccaricare i server e interrompere i servizi web sono più comuni, causando disagi per gli utenti e le aziende.

Questi tipi di attacchi sono particolarmente insidiosi durante le festività. È cruciale adottare misure di sicurezza aggiuntive e rimanere vigili per proteggere sia le informazioni personali che quelle aziendali durante questo periodo.

Best Practice e Consigli per Mantenere la Sicurezza dei Dati nel Periodo Festivo

L’obiettivo aziendale durante le festività deve essere quello di consentire a tutti i dipendenti di andare in ferie serenamente. Per questo è necessario dotarsi di strategie di sicurezza preventive. E non dimenticarsi della sicurezza informatica neanche a Natale.

Ovviamente, non si può rivedere l’intera strategia di difesa informatica prima della fine dell’anno. Ma alcuni suggerimenti utili possono fare la differenza nella sicurezza informatica nelle festività.

 Ecco alcune best practice per affrontare questa sfida in modo proattivo:

1. Aggiornamenti e Patch di Sicurezza

Mantenere costantemente aggiornati software, antivirus e dispositivi aziendali è cruciale. Le patch di sicurezza riducono le vulnerabilità che potrebbero essere sfruttate da attaccanti.

2. Autenticazione a Due Fattori (2FA)

Implementare l’autenticazione a due fattori su tutti gli account aziendali possibili. Questo livello aggiuntivo di sicurezza è fondamentale per proteggere l’accesso ai dati sensibili.

3. Educazione e Consapevolezza

Formare il personale sull’importanza della sicurezza informatica è vitale. Un’azienda è forte quanto la sua persona più debole in termini di consapevolezza dei rischi online.

4. Backup e Ripristino dei Dati

Effettuare regolarmente il backup dei dati aziendali critici e testare i processi di ripristino. Questa precauzione può essere vitale in caso di attacchi ransomware o perdita accidentale di dati.

5. Filtri Antispam e Controllo delle Email

Implementare filtri antispam e controlli approfonditi sulle email per individuare e bloccare potenziali minacce come il phishing. Un clic su un link malevolo può causare danni enormi.

6. Protezione Dispositivi e Reti

Assicurarsi che tutti i dispositivi e le reti aziendali siano protetti da software antivirus/ antimalware aggiornati e da firewall robusti.

7. Politiche di Utilizzo dei Dispositivi Personali

Definire chiaramente le politiche riguardanti l’uso di dispositivi personali per l’accesso ai dati aziendali. Questo può ridurre il rischio di compromissione dei dati sensibili.

8. Monitoraggio Costante delle Attività Sospette

Implementare sistemi di monitoraggio per rilevare attività anomale o sospette sulla rete aziendale. Il rilevamento precoce può aiutare a mitigare danni potenziali.

9. Aggiornamento delle Politiche di Sicurezza

Rivedere e aggiornare regolarmente le politiche aziendali relative alla sicurezza informatica per adattarsi a nuove minacce e tecnologie.

10. Pianificazione di Risposta agli Incidenti

Preparare un piano di risposta agli incidenti dettagliato per affrontare prontamente eventuali violazioni della sicurezza e minimizzare i danni.

Oltre alle best practice consolidate, l’uso della Threat Intelligence può fare la differenza. Questa tecnologia consente di raccogliere, analizzare e comprendere le minacce potenziali o emergenti, fornendo così informazioni cruciali per prevenire attacchi. L’integrazione di strumenti di Threat Intelligence nella strategia di sicurezza informatica può aiutare a identificare e contrastare le minacce in modo più proattivo e mirato.

Proteggere dispositivi e reti aziendali, definire politiche chiare sull’uso dei dispositivi personali, monitorare costantemente le attività sospette e aggiornare regolarmente le politiche di sicurezza sono ulteriori passi importanti da compiere.

Infine, la pianificazione di una risposta agli incidenti dettagliata è cruciale. Un piano ben strutturato può aiutare a gestire prontamente eventuali violazioni della sicurezza, minimizzando i danni e ripristinando la normalità delle operazioni il prima possibile.

La guida di Cerbeyra : Come organizzare la cyber security nel periodo natalizio